in

Verso Juventus-Sampdoria, i gol più belli degli ultimi tre anni

Le reti più spettacolari messe a segno negli ultimi match tra le due squadre

Juventus, riflettori puntati sullo Stadium: è l'ora delle stelle
Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus

Decide la doppietta di Ronaldo

È il 29 dicembre 2018, Juventus e Sampdoria si affrontano all’Allianz Stadium, per il match di andata di Serie A. È la prima stagione di Cristiano Ronaldo nel campionato italiano e la prima gara contro i blucerchiati in carriera, ma ci mette solo 2 minuti per andare a segno. Splendida apertura di Dybala da destra, che trova CR7 dal lato opposto del campo. Il portoghese dal limite dell’area si sposta il pallone sul destro e conclude non con particolare potenza, ma con estrema precisione alle spalle di Audero. La partita termina poi 2-1, dopo i rigori di Quagliarella e Ronaldo, che mette a segno la doppietta personale.

La punizione di Caprari non perdona

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus

Il match di ritorno Sampdoria-Juventus della stagione 2018/2019 è anche l’ultimo di campionato e l’ultimo della prima avventura di Allegri sulla panchina bianconera. A sbloccare il match, però, sono i padroni di casa con Defrel all’84’. Le speranze della Juve di concludere l’annata almeno con un pareggio, però, restano vive fino al primo minuto di recupero, finché Caprari non mette la parola fine al match. L’attaccante, infatti, si prende la responsabilità di tirare una punizione qualche metro fuori dall’area e lo fa al meglio, concludendo nell’angolino alto della rete, lì dove il portiere non può fare altro che osservare inerme. L’arbitro fischia tre volte, 2-0 a Marassi.

Dybala la sblocca, Ronaldo sfiora il cielo

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo, ex attaccante della Juventus

Stagione 2019/2020, Maurizio Sarri siede sulla panchina della Juventus e deve affrontare la Sampdoria a Genova nel match di andata. A sbloccare il match ci pensa Paulo Dybala al 19′ minuto. Alex Sandro da sinistra alza lo sguardo, vede l’argentino al limite dell’area dal lato opposto che gliela chiama e apre per lui alla perfezione. Dybala colpisce al volo, il pallone rimbalza e termina in rete a fior di palo. Splendido gol per la Joya, ma non è l’unico da ricordare in quel match. Dopo il pareggio di Caprari al 35′, infatti, le due squadre pensano di andare negli spogliatoi all’intervallo sul risultato di 1-1, ma Ronaldo non è d’accordo. Il pallone lo ha sempre Alex Sandro sulla sinistra, questa volta va al cross e trova CR7 che va più in alto di tutti e supera Audero. Tanto si è parlato del magistrale gesto atletico del portoghese e di quanto in alto sia riuscito a saltare. Secondo tempo privo di gol e il match termina proprio 1-2.

Lo schema su punizione punge i blucerchiati

Juventus, Pjanic freme: con il Lione vuole la maglia da titolare
Miralem Pjanic, ex centrocampista della Juventus

27 luglio 2020, a causa dell’emergenza Covid il campionato si gioca nei mesi estivi e la Juventus di Sarri è alla ricerca della vittoria che sancirebbe aritmeticamente il nono scudetto di fila per i bianconeri, ma deve riuscire a battere la Sampdoria. Primo tempo, secondo minuto di recupero e la partita è bloccata sullo 0-0. Punizione per la Juve poco fuori dall’area e Miralem Pjanic va sul pallone. Si pensa di aspettarsi tutto dal bosniaco quando calcia da quella posizione e invece riesce a sorprendere. Parte la sua rincorsa per tirare, ma inaspettatamente la passa a Ronaldo che libero da ogni marcatura calcia in porta. Un colpo di genio, quindi, per sbloccare la gara. A chiuderla poi nel secondo tempo ci pensa Bernardeschi.

Kulusevski a segno alla prima

Juventus, Marcolin: "Fonti vicine a Pirlo mi hanno detto che è fondamentale"
Dejan Kulusevski, attaccante della Juventus

20 settembre 2020, Juventus-Sampdoria, prima partita di campionato, la prima di Pirlo da allenatore della Juve, la prima di Kulusevski con la maglia bianconera. Proprio lo svedese decide di mostrare subito di che pasta è fatto; 13′ minuto, raccoglie un pallone in area blucerchiata, rimpallato dalla difesa della Samp e di prima col sinistro conclude con un tiro basso e a giro su cui nulla può Audero. Esordio perfetto per il classe 2000. Al 78′ e all’88’, ci pensano poi Leonardo Bonucci e il solito Cristiano Ronaldo a chiudere il match, che termina appunto 3-0.

Chiesa incide nell’ultimo incontro

Federico Chiesa, giocatore della Juventus

Genova, prima partita del girone di ritorno della stagione 2020/2021, l’ultimo incontro tra Sampdoria e Juventus ad oggi. I bianconeri ancora alla ricerca del decimo scudetto consecutivo, i blucerchiati pronti a fare di tutto per fermarli. 20′ minuto, la Juventus mette in scena una bellissima azione con uno scambio tra Morata e Ronaldo, che la ripassa allo spagnolo, il quale va al cross e trova Federico Chiesa che da un passo non sbaglia. Il match rimane poi vivo fino al 91′, fin quando non è Ramsey a chiuderlo. 0-2 per la Juventus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *