Questo sito contribuisce all'audience de

Sarri a rischio, Inter e Lazio fanno paura: la Juventus ringrazia Ronaldo, ma deve ritrovare sè stessa

Il passo falso della Juventus a Verona ha riacceso la lotta scudetto: Inter e Lazio, infatti, vincendo le rispettive partite contro il Milan e il Parma hanno ridotto il gap dai bianconeri. I nerazzurri di Conte hanno agganciato in cima alla classifica Ronaldo & Co., mentre i biancocelesti di Inzaghi si sono riportati a una sola lunghezza dal duo di testa. I prossimi impegni saranno fondamentali per sancire chi tra le tre squadre riuscirà a piazzare lo strappo decisivo. La Juventus resta favorita, ma occhio alle sorprese

La 23ª giornata di Serie A potrebbe essere quella della svolta per quel che riguarda la lotta scudetto. È stato un turno di campionato spumeggiante in cui la Roma è stata sconfitta in casa dal Bologna, la Juventus è caduta a Verona, il Lecce ha espugnato il San Paolo e soprattutto hanno vinto Lazio e Inter che hanno approfittato del passo falso dei bianconeri.

I biancocelesti hanno sbancato il Tardini con un gol di Caicedo, mentre i nerazzurri hanno firmato l’impresa nel Derby di Milano: sotto 2-0 a fine primo tempo, nella ripresa hanno rimontato e sconfitto il Milan con un sonoro 4-2. Tutto da rifare per la Juventus che contro l’Hellas non si è dimostrata all’altezza ed è stata agganciata dall’Inter in cima alla classifica.

Juventus, seconda sconfitta nel 2020: Sarri deve ringraziare Ronaldo

È stato un fine settimana da dimenticare per la Juventus di Maurizio Sarri. I bianconeri, sabato sera al Bentegodi, sono stati rimontati e battuti 2-1 dall’Hellas Verona. Gli scaligeri hanno letteralmente dominato il primo tempo e nonostante siano andati in svantaggio, hanno avuto la forza di attaccare e mettere alle corde i Campioni d’Italia in carica. La Juventus e soprattutto Maurizio Sarri devono ringraziare Cristiano Ronaldo che gode di un momento di forma strabiliante. Nelle ultime 10 partite è stato CR7 a togliere le castagne dal fuoco, ma si sa nel calcio si gioca in 11 e non sempre un singolo calciatore riesce a fare la differenza, nonostante stiamo parlando di un fuoriclasse.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus

Cristiano Ronaldo, dunque, è l’unica nota positiva di una Juventusimbarazzante“. È vero, i bianconeri si sono laureati Campioni d’Inverno, hanno conquistato gli ottavi di Champions con due turni d’anticipo, ma i risultati sono quasi sempre arrivati grazie alle giocate dei singoli e mai attraverso il bel gioco, che si è visto solamente a sprazzi. Sono tante le lacune da colmare, a cominciare dalla difesa, che sta pagando l’assenza di Chiellini ed è addirittura la terza del campionato dopo Inter e Lazio.

Il centrocampo è in apparente difficoltà, Bentancur sta provando a fare il Pjanic, visto che il bosniaco non ingrana e sabato è stato il peggiore in campo. Matuidi è il bersaglio preferito dei tifosi negli ultimi mesi, Bernardeschi è anonimo, Rabiot inizia a far vedere qualcosa, Douglas Costa è costantemente alle prese con gli infortuni muscolari. Nel reparto avanzato sono calate le prestazioni di Higuain e Dybala. Il Pipita è sembrato un fantasma contro l’Hellas, mentre la Joya ha cercato quantomeno di dare la scossa ai suoi nel secondo tempo.

Juventus, Sarri rischia di rimanere a mani vuote

La sconfitta contro il Napoli poteva sembrare un caso, ma quella di Verona ha contribuito ad alimentare le polemiche e le critiche dei tifosi nei confronti dell’operato di Maurizio Sarri. Il tecnico toscano sta sfruttando il lavoro fatto da Allegri in precedenza, l’unico merito fin qui è quello di aver rivitalizzato Dybala, ma per il resto la Juventus sta continuando a vincere grazie alle prodezze dei suoi campioni.

Maurizio sarri
Maurizio Sarri, allenatore della Juventus

Ci si aspettava una svolta in mezzo al campo e invece la squadra non riesce a disputare una gara perfetta, senza sbavature nell’arco dei 90 minuti. Troppi cali di concentrazione e troppa sufficienza che rischiano di compromettere la stagione. Se non dovesse arrivare nemmeno lo scudetto, Sarri rischia l’esonero.

In realtà, più che dal gioco o dagli schemi, pare che il problema della Juventus dipenda dalla testa. Da quando Sarri siede sulla panchina della Juventus, sembra che i giocatori abbiano smarrito la mentalità per cui la squadra bianconera si era contraddistinta negli anni precedenti. Le partite bisogno vincerle sempre, a prescindere dal bel gioco e in questo i senatori Chiellini, Buffon e Bonucci possono dare sicuramente una mano. Due sconfitte nelle ultime tre partite, raggiunti dall‘Inter e Lazio alle calcagna che insegue a -1: occorre svegliarsi e ritrovare lo spirito giusto per tornare a vincere e convincere.

Juventus, Inter e Lazio: chi è la favorita per lo scudetto?

Juventus, Inter e Lazio: chi è la favorita per lo scudetto? Dando uno sguardo agli impegni delle tre squadre verrebbe da dire Lazio, poichè gli uomini di Inzaghi, rispetto ai nerazzurri e ai bianconeri, non saranno impegnati nelle coppe europee e nazionali. L’Inter è chiamata all’ennesima impresa, ma con Antonio Conte in panchina tutto e possibile e da questo punto di vista la Juventus docet. I Campioni d’Italia in carica, però, potrebbero approfittare subito di un calendario favorevole per riallungare. Domenica prossima c’è lo scontro diretto tra Lazio e Inter, mentre i bianconeri ospiteranno il Brescia. Poi sarà la volta della Spal, prima del Derby d’Italia in programma il 1 Marzo. Insomma, la Juventus ha il destino nelle proprie mani e chissà che con il ritorno della Champions League, la Vecchia Signora non possa tornare a ruggire.

Calciomercato Juventus, Pjanic al Barcellona: accordo raggiunto

Calciomercato Juventus, Pjanic al Barcellona: accordo raggiunto. Miralem Pjanic, il nuovo grande esubero di Maurizio Sarri, sarebbe pronto al trasferimento al Barcellona. Questo quanto...

Juve, brutte notizie: Dybala ancora positivo al Coronavirus

Footballnews24.it - Juventus, Dybala ancora positivo al Coronavirus. Niente da fare per Paulo Dybala, il coronavirus non gli dà pace. Il tampone effettuato qualche giorno...

Juventus, Paratici ossessionato da Haaland

E’ l’attaccante perfetto, il giovanissimo Haaland, fresco centravanti del Borussia Dortmund, come riportato da Footballnews24.it il pallino di Fabio Paratici per la Juventus. Il dirigente bianconero, si...

Calciomercato Juventus, idea Paratici: il centrocampo si tinge di blaugrana

Calciomercato Juventus, idea Paratici: il centrocampo si tinge di blaugrana. Rivoluzione a centrocampo, sembra essere questa la parola d'ordine in casa Juventus. Le operazioni...

Juventus, Jeda ex Cagliari: “Scudetto alla Juve? E’ ridicolo”

Intervista esclusiva rilasciata ai microfoni di Footballnews24.it. Parla l'ex giocatore del Cagliari Jeda, soffermandosi anche sul capitolo scudetto: Chi vede come favorita per la vittoria...

Juventus, Ronaldo ha deciso il futuro

Da Footballnews24.it: La Juventus è certa: Cristiano Ronaldo resterà in bianconero fino al 2022. Il portoghese – scrive Tuttosport – ha ricevuto ulteriore conferma dell’attenzione e la cura del club per i...

Calciomercato Juventus, per Milik e Icardi pronti gli scambi

La Juventus guarda al reparto offensivo. La Vecchia Signora torna a pescare nella rosa del Napoli per rafforzare la propria rosa. Secondo quanto sostiene Tuttosport, i bianconeri...

Juve-Lione, ecco le date di Champions

Come riporta footballnews24.it: secondo un’indiscrezione di Rmc Sport, la Uefa avrebbe lavorato ad un piano di ripresa della Champions League. Piano di ripresa che avrebbe già delle date...

Zaniolo per la Juventus: Paratici non smette di sognare

Zaniolo per la Juventus: Paratici non smette di sognare. Niccolò Zaniolo resta al centro dei pensieri della Juventus e, dunque, anche di Fabio Paratici....

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!