in

Napoli-Juventus, le pagelle: Locatelli e Pellegrini sorprendono, ancora male Szczesny

I voti dei protagonisti del match Napoli-Juventus

Juventus-Ferencvaros, le parole di Szczesny: "Giochiamo un calcio Europeo"
Wojciech Szczesny, portiere della Juventus

Le pagelle del Napoli

David Ospina 6: Forse poteva fare qualcosa in più sul gol di Morata, ma è anche vero che lo spagnolo è stato rapido e cinico. Fondamentale, invece, l’uscita su Kulusevski, che ha salvato un gol fatto.

Giovanni Di Lorenzo 6: Partita senza infamia e senza lode. Si comporta abbastanza bene in fase difensiva e non porta particolari spunti in quella offensiva.

Kostas Manolas 4,5: L’errore sul retropassaggio che di fatto manda in gol Morata è gravissimo e varrebbe un 4. Il resto della partita giocata in modo ordinato e la vittoria finale del Napoli gli alzano di poco il voto, ma da lui non ci si aspetta una leggerezza tale.

Kalidou Koulibaly 7: Sempre puntuale in fase difensiva e al centro della costruzione del gioco del Napoli. Si fa trovare pronto sull’errore di Kean e non perdona, segnando ancora una volta il gol vittoria contro la Juventus.

Mario Rui 6: Anche per lui una partita ordinata, anche se in alcuni momenti sembra soffrire un po’ qualche acciacco alla caviglia. Dal 90′ Kevin Malcuit s.v.

Zambo Anguissa 6,5: Buono l’esordio in Serie A per il neo acquisto del Napoli. Sempre puntale in chiusura e nel recuperare palla per poi ripartire. Si fa subito notare dai tifosi.

Fabian Ruiz 6,5: Come il suo compagno di reparto gioca un buon match, rischiando anche l’eurogol da molto distante, sul rinvio con i pugni di Szczesny dopo il calcio d’angolo.

Matteo Politano 6,5: Partita molto attiva per l’attaccante italiano, che si fa sempre vedere e si fa anche trovare pronto sulla respinta così e così di Szczesny, in cui segna il gol dell’1-1. Dal 72′ Lozano 6: Pimpante e vivace, anche se non incide più di tanto.

Eljif Elmas 5,5: Gioca solo 45 minuti, non riuscendo ad incidere nella partita e a creare particolari pericoli alla Juve. Dal 46′ Ounas 6,5: La sua entrata in campo dà di fatto una svolta alla gara, aumentando la pressione del Napoli in fase offensiva e portando brillantezza.

Lorenzo Insigne 6,5: Si propone spesso, scendendo anche per dare una mano in fase difensiva e di costruzione. Sui il tiro da cui nasce poi il gol di Politano, anche se non era particolarmente irresistibile. Dal 73′ Piotr Zielinski 6: Torna dall’infortunio e si vede che non è al meglio. Gioca comunque 20 minuti composti.

Victor Osimhen 5,5: Non riesce a rendersi pericoloso, compici anche i due centrali della Juventus che lo chiudono sempre in maniera egregia. Dal 90′ Andrea Petagna s.v.

Luciano Spalletti 6,5: Non interpreta al meglio il primo tempo, con la squadra che gira tanto il pallone senza essere però particolarmente pericolosa. Splendida poi l’intuizione sull’ingresso in campo di Ounas, che ha permesso il cambio di modulo e i suoi giocatori hanno creato molta più pressione negli avversari.

Le pagelle della Juventus

Napoli-Juventus, le pagelle: Locatelli e Pellegrini sorprendono, ancora male Szczesny
Manuel Locatelli, Juventus

Wojciech Szczesny 4: Ancora un errore gravissimo del portiere polacco, dopo quelli con l’Udinese, nato da un’indecisione sul bloccare o respingere il pallone. La sensazione è che non riesca più a essere tranquillo come un volta tra i pali.

Mattia De Sciglio 6: Primo tempo molto buono per il terzino bianconero, che controlla bene in fase difensiva e prova ad accompagnare la squadra in quella offensiva. Nel secondo tempo sparisce un po’ dal campo, ma comunque non sfigura.

Leonardo Bonucci 6,5: Sempre preciso e attento in fase offensiva e di fatto, con Chiellini, annulla Osimhen.

Giorgio Chiellini 6,5: Vale lo stesso discorso di Bonucci, la sensazione è che quando Allegri ha bisogno di certezze e di compattezza sarà questa la coppia di difesa che scenderà in campo.

Luca Pellegrini 6,5: Alla prima con la Juventus, non patisce la tensione e gioca un’ottima gara sia difensivamente, sia in avanti, spingendo molto e senza paura. Propone anche dei bei cross. Dal 58′ Matthijs De Ligt 6: Non deve affrontare particolari insidie e gioca una partita composta.

Weston McKennie 5: All’inizio si fa vedere spesso ma risulta molto impreciso e un po’ fuori dal gioco creato dai compagni. Da un certo punto in poi scompare dal campo. Dal 72′ Aaron Ramsey 6: Entra e sicuramente non incide, ma non sfigura nemmeno. 20 minuti anonimi, complice anche il fatto che rientra da un infortunio.

Manuel Locatelli 6,5: Prima da titolare con la Juve e sale subito in cattedra. Primo tempo splendido per il centrocampista italiano che delizia in fase di costruzione con ottime aperture. Nel secondo tempo cala un po’, ma svolge comunque i suoi compiti diligentemente.

Adrien Rabiot 5,5: Un po’ fuori dal gioco e non riesce a farsi vedere in maniera significativa. Meglio che contro l’Empoli, ma ci vuole ancora un po’ prima di vedere la sua migliore versione.

Federico Bernardeschi 6: Molto propositivo nel primo tempo, cala un po’ nella seconda frazione di gioco. Riesce comunque a dare buona sostanza nel gioco bianconero.

Alvaro Morata 7: Nel gol è impeccabile, ruba palla a Manolas e non sbaglia davanti a Ospina. La sua importanza, però, va oltre alla rete, perché gioca tanti palloni e aiuta la squadra in qualsiasi zona del campo, anche in difesa. Quando sta bene è veramente importante per Allegri. Dall’83’ Moise Kean 5: Il secondo gol del Napoli lo causa lui, con un colpo di testa indirizzato nella porta sbagliata. Un errore molto grave, anche se può essere stato disturbato da Rabiot che gli è saltato davanti mancando il pallone.

Dejan Kulusevski 6: La sufficienza è data dalla sua continua propositività e la sua prontezza nei contropiedi. Troppo impreciso e macchinoso, però, sia nei passaggi sia nelle fasi conclusive dell’azione.

Massimiliano Allegri 6: Con le tante defezioni, mette in campo una squadra che di titolari ne ha pochi, ma riesce a interpretare il match nel migliore dei modi, con un Napoli che gioca molto bene. Paga gli errori dei singoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *