in

Juventus, sbaglia anche l’Inter: solo pareggio contro la Sampdoria

Anche l’Inter fa un passo falso, portando a casa solo un punto dalla trasferta di Genova: sospiro di sollievo per la Juventus

Barella
Nicolò Barella, centrocampista dell'Inter

Sampdoria-Inter: la partita

L’Inter non riesce a espugnare il Ferraris di Genova e porta a casa solo un punto contro la Sampdoria. Nel primo tempo la squadra di Inzaghi fatica a rendersi pericolosa, ma riesce ad andare in vantaggio con una splendida punizione di Di Marco, che finisce nel sette della porta di Audero. Una volta sbloccata, la sensazione dei tifosi interisti è che la partita possa andare solo in discesa, ma così non succede. Passano poco più di dieci minuti e, sugli sviluppi di un corner, Yoshida la pareggia con un tiro deviato da Dzeko, che spiazza Handanovic. A quel punto, gli ultimi dieci minuti del primo tempo sono segnati da un grande equilibrio finché, quando ormai i giocatori pensano di andare negli spogliatoi in situazione di pareggio, Barella porta su palla e serve Lautaro, che non sbaglia davanti alla porta. 1-2 Inter all’intervallo.

Se la Samp ha accusato il colpo non lo dà certamente a vedere, perché ai blucerchiati bastano 2 minuti dalla ripresa per pareggiarla di nuovo, con un’ottima azione collettiva che si conclude con il tiro di collo di Augello, che termina alle spalle di Handanovic. L’Inter a quel punto gioca i migliori minuti della sua gara, con tante occasioni create, pur senza riuscire a segnare. Gli ultimi 10 minuti, invece, è dominio Sampdoria, che va molto vicina al gol vittoria, anche se c’è da evidenziare l’infortunio di Sensi, che ha lasciato la squadra nerazzurra in 10 nel finale di gioco. L’arbitro fischia: 2-2 il risultato finale.

Sollievo per la Juventus

Juventus, sbaglia anche l'Inter: solo pareggio contro la Sampdoria
Allegri, allenatore della Juventus

Dopo aver portato a casa un solo punto nelle prime tre partite di campionato, il pareggio dell’Inter è una vera e propria manna dal cielo per la Juventus. La squadra di Allegri, infatti, si trova già a -8 dalla vetta della classifica dove c’è il Napoli, che potrà essere raggiunto dalla Roma e da una tra Lazio e Milan, che si scontrano proprio stasera alle 18.00. I bianconeri sono quindi “solo” a -6 dall’Inter, con però la certezza che di passi falsi ne possano fare anche le altre contendenti allo scudetto.

Sperando che la Roma possa inciampare col Sassuolo e che il big match di Milano termini in pareggio, la Juve deve ora rialzarsi e sfruttare tutti punti che perderanno le squadre.

Intanto ecco l’analisi e il commento del match Napoli-Juventus di ieri >>>CONTINUA A LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *