in

Juventus, è mal di gol: con il Crotone serve sbloccarsi

Juventus, soltanto 3 reti nelle ultime 4 gare, troppo poche bisogna migliorare

Juventus, ottima notizia per Pirlo: Ronaldo è guarito
Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus (@imagephotoagency)

La Juventus nelle ultime 4 partite stagionali ha segnato 3 gol, uno con Ronaldo contro la Roma, uno Chiesa contro il Porto e l’autorete di Ibanez in Juventus-Roma. I bianconeri sono infatti rimasti a secco nel ritorno di Coppa Italia contro l’Inter e nella sconfitta 1-0 a Napoli. In questa stagione, sin ora CR7 ha segnato 23 gol, ma li ha distribuiti su 15 delle 27 gare disputate su 32 stagionali, per più della metà delle partite quindi i bianconeri non hanno potuto fare affidamento sui gol di Ronaldo, e i suoi compagni di squadra non hanno mostrato una buona prontezza sotto rete.

Juventus, Jorge Mendes: "CR7 il migliore della storia". La risposta di Reja
Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus

Dopo Ronaldo, infatti, è Chiesa il miglior marcatore in Serie A a 5 gol, seguono poi Morata a 4 e la coppia Kulusevski-McKennie a 3, solo due reti per Dybala, che ha giocato solo 11 gare su 22 in campionato, due le reti anche per Bonucci e Ramsey, ad un gol Danilo, Rabiot e Arthur. Sono quindi 11 i marcatori diversi della Juventus, troppo pochi per un squadra che punta a vincere tutto.

Juventus, il mercato e la richiesta di Pirlo disattesa

In apertura del mercato di gennaio, Pirlo era stato chiaro con la società, voleva una quarta punta, per aumentare il potenziale offensivo della sua Juventus. I nomi fatti da Pirlo e confermati dal tecnico nelle interviste sono stati due Quagliarella e Giroud. Ma se l’italiano ha preferito rimanere alla Sampdoria, per Giroud invece la Juventus ha mollato la presa, visto che il Chelsea non era disposto a liberare a 0 il francese. La Juventus ha quindi provato ad accaparrarsi in prestito un attaccante giovane, Scamacca, ma la volontà del Sassuolo di cederlo a titolo definitivo e il mancato arrivo di Niang a Genova hanno bloccato tutto.

Calciomercato Juventus, svolta Giroud: parla l'agente
Olivier Giroud, centravanti del Chelsea

Pirlo è quindi rimasto con l’amaro in bocca e senza una nuova punta che gli avrebbe fatto molto comodo. Il tecnico bianconero ha quindi adattato in attacco il giovane Dejan Kulusevski nel ruolo di seconda punta alle spalle di Ronaldo, ma la sensazione è che quando CR7 non è in condizione l’attacco sia troppo leggero. Morata ha avuto problemi di salute e Dybala non ha ancora recuperato dal nuovo infortunio, Bernardeschi poi non si è mai inserito e Chiesa è l’unico che ha determinato con buone prestazioni.

Juventus, l’attacco verso Crotone: torna Dybala ma solo per la panchina

Lunedì la Juventus tornerà in campo contro il Crotone, dopo la sconfitta di Oporto, i bianconeri non solo hanno l’obbligo di vincere ma anche di alzare il numero di gol segnati; sono infatti sin ora 41 i gol bianconeri, troppo pochi rispetto ai 54 dell’Inter, i 49 dell’Atalanta i 47 della Roma e i 45 di Milan e Napoli. I bianconeri che hanno si una gara in meno, come gli azzurri, hanno faticato troppo fin qui a segnare e questo si è riflesso anche sulla classifica, che vede i bianconeri attualmente in quarta posizione a +2 sul Napoli quinto; Napoli contro il quale la Juventus deve recuperare una gara. L’obiettivo quindi nella sfida al Crotone non è solo riscattare lo scialbo 1-1 dello Scida, ma vincere convincendo e segnando almeno 3-4 gol per alzare il morale della squadra in vista delle prossime gare di Campionato contro Verona, Spezia e Lazio e della sfida di Champions al Porto.

Paulo Dybala attaccante della Juventus
Paulo Dybala, attaccante della Juventus

Buone notizie arrivano dall’infermeria, Dybala e Morata infatti sembrano recuperati, anche se solo per la panchina, la coppia d’attacco sarà quindi RonaldoKulusevski con Chiesa e Bernardeschi che dovrebbero agire sulle fasce con Ramsey che insidia l’ex viola. La prestazione di Bernardeschi è importante, il numero 33 bianconero sta facendo molta fatica e sbloccarsi sarebbe fondamentale, per lui e per la Juve. La sfida al Crotone è una gara da ex, chissà quindi che la cabala non possa dargli una mano per trovare la prima rete in campionato. Non solo in attacco, altri due sono i ballottaggi, uno in porta, con Buffon che insidia Szczesny e uno a centrocampo dove il giovane Fagioli, dopo la prova negativa di Bentancur in Champions, potrebbe ricevere a sorpresa una maglia da titolare, da parte di mister Pirlo. Il giovane aveva infatti sorpreso tutti per personalità, nel match di Coppa Italia contro la SPAL.

Juventus, Ronaldo non ha segnato nelle ultime 3 gare: con il Crotone vuole sbloccarsi

L’ultima rete di Cristiano Ronaldo risale al match contro la Roma; il fuoriclasse portoghese è poi rimasto a secco contro Inter, in Coppa Italia, e nelle due trasferte di Napoli e Oporto. Quello che preoccupa però, non è l’astinenza dal gol, ma il basso livello delle ultime prestazioni, perché se contro l’Inter aveva giocato una buona gara, le due prestazioni contro Napoli e Porto sono state pesantemente insufficienti. CR7, infatti, ha faticato a concludere in porta contro il Porto e contro il Napoli si è divorato un gol clamoroso a due passi dalla porta difesa da Meret. Delle scarse prestazioni del portoghese, spesso anche lontano dall’area e isolato sulla fascia, ne sta risentendo pesantemente la Juventus, che senza i suoi gol e il suo contributo offensivo, fatica a trovare la via della rete.

Juventus a Crotone senza Cristiano Ronaldo: è la quindicesima volta
Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus, durante il calcio di rigore contro la Roma (@imagephotoagency)

Passerà quindi soprattutto dalle prossime prestazioni di CR7, vista anche l’assenza di diversi giocatori come Chiellini, Bonucci, Arthur e Cuadrado, la crescita della squadra che, prima di tutto, fatica a produrre palle gol. A Napoli infatti, le migliori occasioni sono state create dalle percussioni di Federico Chiesa, uomo più in condizione della squadra e in questo momento certamente il più pericoloso. Non può bastare però il solo Chiesa, ora tocca alla squadra e a Ronaldo in primis alzare il livello delle prestazioni, perché il momento topico della stagione sta arrivando e la Juventus che è ancora in corsa su tutti e tre i fronti, vuole provare a vincere tutto, come da obiettivo stagionale, ma per farlo serve riprendere a segnare, a cominciare proprio dal suo leader Cristiano Ronaldo.

Juventus, Pirlo ha bisogno di Dybala e Morata: bisogna recuperarli

Non c’è però solo un problema Ronaldo, in casa Juventus, perché il portoghese ha segnato comunque 16 reti in Serie A. Il problema principale è la mancanza di un partner fisso. La Juventus infatti non ha praticamente mai avuto a disposizione Paulo Dybala che nella scorsa stagione, con i suoi gol e i suoi assist, è stato decisivo per la conquista del nono scudetto consecutivo ed è stato premiato come miglior giocatore del campionato. Un’assenza da 90 la sua che ha fin ora frenato e non poco la fase realizzativa bianconera. Dybala infatti fin ora ha potuto contribuire pochissimo, segnando due gol e servendo due assist in 11 apparizioni.

Juventus, Morata: "Mai avuto questa continuità. Mi sento fortunato"
Morata, attaccante della Juventus

Un’altra assenza pesantissima è invece quella di Alvaro Morata, che nelle prime 13 gare ha segnato 4 gol e prodotto 6 assist segnandosi sul tabellino quindi in 10 occasioni su 13 match. Nelle ultime 9 gare, invece, Morata ha servito solo 2 assist e non è mai andato in gol. Due assenze di questo peso, quindi, hanno inciso in maniera decisiva sul rendimento della squadra, soprattutto perché il sostituto dei due, Kulusevski, è fermo a 3 gol in campionato. Dybala e Morata saranno in panchina per la sfida al Crotone, ma l’obiettivo di Pirlo è di recuperarli con calma e senza rischiare, in modo graduale, così che possano essere al top nel momento clou della stagione, la sfida del 9 marzo a Torino contro il Porto, gara nella quale si misurerà davvero l’ambizione e il livello di questa Juventus targata Andrea Pirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *