in

Juventus, Ulivieri: “Tecnico ideale? Un mix tra Max e Mou”

Renzo Ulivieri, presidente AIA, ha parlato di Mourinho e di Allegri in un’intervista rilasciata a TuttoSport. Ecco cosa ha detto

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Renzo Ulivieri, presidente dell’AIA (Associazione Italiana Allenatori), ha rilasciato un’interessante intervista pubblicata questa mattina da Tutto Sport. L’allenatore della squadra femminile del Pontedera, durante l’intervista, ha messo a confronto Allegri e Mourinho che si sfideranno in campionato nella prossima giornata.

Il confronto: Max o Mou?

“Mou è Mou e Max è Max. Sono personaggi unici, autentici. José adesso sembra più calmo e tranquillo. Allegri invece è ringiovanito e ha dato spazio ai giovani. Come quando ha iniziato ad allenare si trova per le mani una squadra da costruire e correggere più che gestire. Di Max apprezzo la pazienza. Senza di quella, vista la difficile partenza in campionato, rischi di mandare all’aria una stagione già prima del giro di boa. Mourinho è stato fenomenale non soltanto con la squadra, ma anche nell’entrare in sintonia con l’ambiente, la città e la tifoseria intera. Una cosa non scontata. Però non sono sorpreso. Spesso, durante le lezioni a Coverciano domando agli ex giocatori allenati da Mourinho come sia José. E tutti rispondono allo stesso modo: È il tecnico che abbiamo amato di più. Ad un’ipotetica cena con Max e José non parleremmo di calcio ma di mondo”.

Gli allenamenti a porte aperte di Allegri

Bravo Max e bravi tutti gli allenatori che ogni tanto conducono allenamenti a porte aperte: è un modo per portare affetto sulla squadra. Io, a parte la vigilia, non chiudevo mai per rispetto dei pensionati. E dicevo loro: non fate caos, altrimenti via e poi vi tocca bisticciare con le vostre mogli“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *