in

Juventus, speranza Bernardeschi: contro il Cagliari ha convinto

Juventus, senti Evani: "Bernardeschi in Nazionale per ritrovare autostima"
Federico Bernardeschi, esterno della Juventus

La stagione terminata ad agosto, culminata con l’eliminazione in Champions da parte del Lione, non rimarrà negli annali della storia della Juventus, né tra i ricordi della carriera bianconera di Federico Bernardeschi. Acquistato dalla Fiorentina per 40 milioni – nell’estate del 2017 – il centrocampista si è fatto riconoscere per una buona tecnica, nonché per una discreta prestanza fisica. Tuttavia, le prime tre stagioni in bianconero, nonostante i trofei, si sono rivelate piuttosto “incolori”, tanto che la sua migliore prestazione risale addirittura a un anno e mezzo fa – la magic night contro l’Atletico Madrid, ritorno degli ottavi di Champions League. Juventus-Cagliari, però, potrebbe aver segnato un punto di svolta.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato, dalla Spagna sicuri: Dembélé firma con la Juventus
LEGGI ANCHE:  Juventus-Cagliari 2-0, Pirlo: "Ecco il ruolo di Dybala"
Calciomercato Juventus, Bernardeschi ora sembra davvero lontano
Federico Bernardeschi, centrocampista della Juventus @imagephotoagency

Juventus-Cagliari, la prestazione di Bernardeschi: corsa, qualità e tanto sacrificio

Schierato da Andrea Pirlo come prima scelta, in un 4-4-2 solido e rodato, Bernardeschi si è reso protagonista in buona parte delle manovre offensive della Juventus, ricoprendo la fascia sinistra – tra i quattro di centrocampo – dietro Ronaldo. La libertà garantitagli dal mister gli ha permesso di svariare, consentendogli scambi di posizione, seppur limitati, da una parte all’altra del campo. La nota positiva, tra le tante emerse dal match, è stato il suo impiego per l’intera durata della partita: nonostante l’utilizzo di tutti e cinque i cambi, Bernardeschi è rimasto saldamente in prima linea, con Pirlo che ha preferito mandare Morata, Rabiot, Arthur, Danilo e Kulusevski a riposo.

LEGGI ANCHE:  Juventus, l'importanza del fattore Stadium: il peso dello stadio vuoto
LEGGI ANCHE:  Juventus, de Ligt: "Con Pirlo giochiamo meglio. Siamo solo al 70%"

La novità più esaltante, forse, è la sua preferenza rispetto a Chiesa, protagonista di un inizio di campionato convincente – più di quanto dimostrato da Bernardeschi. Che sia un sintomo di maggior fiducia nei propri mezzi? A testimonianza di ciò, non vanno trascurate le buone prestazioni in Nazionale, con il centrocampista, utilizzato in un’ottica maggiormente offensiva, protagonista in positivo della vittoria con la Polonia. La sua storia in bianconero potrebbe vederlo al centro di un nuovo capitolo.

What do you think?

Calciomercato Juventus, fari in Svezia: Johannesson nuovo obiettivo

Calciomercato Juventus, sfida allo United: arriva il nuovo De Bruyne

Juventus, Morata: "Mai avuto questa continuità. Mi sento fortunato"

Calciomercato Juventus, retroscena sull’affare Morata