in

Juventus, Ronaldo protagonista: dalla sfida con Ibra al rinnovo

Juventus, Jorge Mendes: "CR7 il migliore della storia". La risposta di Reja
Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus

L’età è solo un numero e la conferma arriva direttamente dal campionato di Serie A. Con le doppiette rispettivamente fatte a Cagliari e Napoli, Cristiano Ronaldo e Zlatan Ibrahimovic  si sono presi il primo e il secondo posto della classifica marcatori del campionato italiano. In atto c’è una vera e propria sfida tra due giocatori che hanno scritto la storia del calcio, l’ultima vera e propria sfida tra i due c’è stata nel lontano 2013. Ai tempi i due attaccanti attualmente di Juventus e Milan si sfidavano per la qualificazione al Mondiale del 2014 e lo spettacolo è stato unico: tripletta dell’attaccante portoghese e doppietta per lo svedese, il primo citato si è qualificato, tanta amarezza, invece, per il secondo. A distanza di anni la sfida si ripresenta, questa volta in palio lo scudetto?

Cristiano Ronaldo, esultanza dopo il gol in Spezia-Juventus

Juventus, prima la sfida con Ibra e poi il rinnovo per Ronaldo

Lo spettacolo finora offerto da Cristiano Ronaldo e Zlatan Ibrahimovic è una sfida che va avanti da una carriera intera. L’attaccante portoghese è riuscito praticamente a raggiungere ogni suo obbiettivo, Pallone D’Oro, Champions League ed Europeo con il Portogallo su tutti. Mentre lo svedese ha molto di cui rammaricarsi, non aver mai vinto una competizione Europea indubbiamente rimarrà un brutto colpo per l’attaccante del Milan. Il duello tra i due fenomeni quest’anno si è rinnovato, i numeri parlano chiaro: un gol ogni 53 minuti per il gigante del Milan, mentre un gol ogni 48 minuti per l’attaccante della Juventus. E la partita è ancora molto lunga.

Attualmente per Andrea Agnelli non ci sono dubbi: Cristiano Ronaldo è un punto fondamentale della Juventus. Fabio Paratici al termine della partita contro il Cagliari ha ribadito la volontà di proseguire questo cammino insieme, il giocatore sta bene a Torino nonostante le voci che lo portano al Manchester United e al PSG, il portoghese vuole vincere con i bianconeri e, almeno fino al 2022, non sembrano esserci dubbi sulla sua permanenza. Secondo quanto riportato da ‘calciomercato.com’ se ci sarà una trattativa per un rinnovo, sarà a cifre leggermente diverse da quelle percepite attualmente.