in

Juventus, Pirlo su Dybala: “Il futuro di Paulo? La decisione…”

Paulo Dybala, attaccante della Juventus
Paulo Dybala, attaccante della Juventus

L’intervista di Andrea Pirlo ai microfoni di ‘Sky’ è partita con qualche parola riguardo la partita vinta contro il Genoa: “Abbiamo interpretato bene la gara, partendo con l’atteggiamento giusto, sembrava tutto facile poi alla fine del primo tempo abbiamo subito un’occasione per mancanza di concentrazione, situazione che poteva costarci cara. Nella ripresa ci siamo abbassati troppo e non abbiamo sfruttato qualche occasione che ci avrebbe consentito una gara più tranquilla”.

Juventus, Pirlo si promuove: “Fin qui mi do un 6 di stima”

Il tecnico bianconero ha proseguito la sua intervista parlando dell’andamento della stagione della sua squadra: “Quest’anno in qualche partita più abbordabile abbiamo perso punti per strada. Tutti i giorni bisogna sentirsi sotto esame, io in particolare perché sono alla prima esperienza perché ho questa passione per il calcio che ho fin da bambino. Le difficoltà mi portano a lavorare di più e a migliorare. Fin qui mi do un 6 di stima perché potevo fare di più. Quando non si raggiungono determinati risultati la colpa è dell’allenatore. La mia idea di calcio è quella di dominare il gioco, ma quest’anno non siamo riusciti sempre a metterla in atto”.

Juventus, Pirlo parla del futuro di Dybala e dei gesti di Ronaldo a fine partita

Andrea Pirlo ha parlato anche di due temi che stanno facendo discutere, ovvero il futuro di Paulo Dybala e i brutti gesti di Cristiano Ronaldo al termine della partita: “Su Dybala valuta la società, la mia fortuna è allenare campioni come lui. Non lo abbiamo mai avuto a disposizione quest’anno, ora è tornato e lo sfrutteremo per questo rush finale di campionato. Ma le decisioni finali spettano ai dirigenti. I gesti di Ronaldo? Ci teneva a far gol, soprattutto visto che la partita si era messa in una certa maniera. Fa parte dei campioni, vogliono sempre fare il meglio. Sono cose normali che capitano”.