in

Juventus, perché Haaland è l’uomo giusto da cui ripartire

Calciomercato Juventus, non è finita per Haaland: corsa a tre
Erling Haaland, attaccante del Borussia Dortmund

Una grande squadra per confermarsi tale ha bisogno di vari punti fondamentali. Uno di questi è l’avere un giocatore chiave, un giocatore capace di farti fare il salto di qualità in qualsiasi momento. Questo giocatore, attualmente, per la Juventus è ovviamente Cristiano Ronaldo. Il portoghese è sbarcato a Torino da leggenda già ampiamente riconosciuta, i titoli vinti e le statistiche di tutta una carriera parlano per il capitano del Portogallo. Nonostante i 35 anni d’età, l’attaccante ex Real Madrid, Manchester United e Sporting Lisbona è ancora uno dei punti fissi nel mondo del calcio e della squadra allenata da Andrea Pirlo ma, anche per campioni così, questa si tratta della fase finale di una grande carriera. Chi ci sarà dopo Ronaldo?

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juventus, duello con il Barcellona: colpo a centrocampo
LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juventus, vicino il ritorno di un grande ex
Mercato Juve, svolta in attacco: il bomber ha scelto la sua destinazione
Erling Haaland, attaccante del Borussia Dortmund

Juventus, Ronaldo via? Haaland il sostituto ideale

Il profilo ideale è solo uno: Erling Braut Haaland. Il talento norvegese questa stagione sta confermando ciò che aveva fatto fatto vedere l’anno scorso. Il senso di leadership, la maturità calcistica a soli vent’anni, la fame di gol, la voglia matta di vincere continuamente mista alla volontà di prendersi tutto il mondo del calcio. Questo è quello che differenzia l’attaccante del Borussia Dortmund da tutti gli altri ‘wonderkid’ del calcio mondiale, una mentalità fuori dal comune che andrebbe a combaciare perfettamente con quelle che sono le idee della Juventus.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato, Real Madrid molla un obiettivo: gioca nella Juventus
LEGGI ANCHE:  Juventus, Ronaldo fa 34 in Champions League: vicino un nuovo record

Nella serata di ieri in Champions League contro il Club Brugge, Erling Haaland ha polverizzato un altro record: 16 gol in 12 partite, nessuno meglio di lui. Dal 2018 ad oggi sono 70 le reti messe a segno dall’attaccante norvegese, per segnare quest’incredibile cifra di gol, il centravanti del Borussia Dortmund ha dovuto tirare in porta solo 91 volte. Tradotto in percentuale: il 77% delle volte in cui ha tirato in porta, il pallone è finito in rete. La Juventus aveva già provato a prendere il baby fenomeno nella passata sessione invernale, ma l’affare non si è concretizzato. I bianconeri avranno una seconda possibilità nel 2022, quando scatterà la clausola che permetterà al giocatore di liberarsi dai gialloneri per soli 75 milioni di euro.