in

Juventus-Napoli, De Laurentiis ci ha riprovato: chiesto il rinvio della Supercoppa

Aurelio De Laurentiis avrebbe chiesto il rinvio della finale di Supercoppa Italiana tra Juventus e Napoli: i motivi della domanda

Juventus-Napoli, Italo Cucci: "Partita che si poteva disputare"
Aurelio De Laurentiis e Andrea Agnelli, presidenti rispettivamente di Napoli e Juventus

Tra circa otto giorni, la Juventus ed il Napoli si incontreranno per la prima volta in questa stagione, ovvero in occasione della finale di Supercoppa Italiana. Si giocherà in un Mapei Stadium di Reggio Emilia deserto, a causa dell’emergenza sanitaria che ancora persiste nel mondo, argomento strettamente correlato alla mancata disputa di Juventus-Napoli del 4 ottobre, match rinviato dopo la sentenza del CONI.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juventus, dall'Inghilterra: "Affare fatto, operazione da 83 milioni"

Inizialmente, si pensava che il recupero potesse giocarsi il 20 gennaio, facendo slittare la Supercoppa. Ipotesi in seguito tramontata, ma che avrebbe portato Aurelio De Laurentiis a formulare una nuova richiesta di rinvio.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juventus, scambio con il PSG: i nomi sul piatto
Juventus-Napoli, Piccinini: "Ecco come andrà a finire la vicenda"
Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli

Juventus-Napoli, De Laurentiis chiede il rinvio: ‘no’ della Lega

Stando a quanto riferito dal quotidiano La Repubblica, Aurelio De Laurentiis avrebbe formalmente richiesto il rinvio della disputa di Juventus-Napoli, atto finale della Supercoppa Italiana. Tuttavia, questa volta la volontà del presidente partenopeo non sarebbe stata accontentata e la partita si giocherà regolarmente il 20 gennaio. Cosa avrebbe spinto il patron del Napoli a chiedere il rinvio? Stando alle prime indiscrezioni, pare che De Laurentiis abbia cercato di fare leva sulla situazione dei contagi da Covid-19 in Emilia-Romagna, che avrebbe messo a rischio la salute dei giocatori azzurri.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juventus, difesa redarguita da Pirlo: rinforzo da Madrid

Una tesi che non reggerebbe molto, in quanto la Campania ha un indice Rt ben superiore a quello emiliano. Successivamente si è parlato del desiderio di disputare il match in primavera o in estate, permettendo l’ingresso all’interno del Mapei Stadium del pubblico. Però, nelle ultime ore, sarebbero sorti dei motivi economici alla base della richiesta di De Laurentiis. A causa della chiusura dell’impianto, il valore economico della sfida si aggira intorno ai 2,6 milioni di euro, contro i 5,8 dello scorso anno.