in

Juventus, emergenza a centrocampo: Pirlo studia la mossa a sorpresa

In vista dei due prossimi incontri, Andrea Pirlo starebbe studiando una mossa a sorpresa per tamponare l’emergenza a centrocampo

Pavel Nedvěd e Fabio Paratici, vicepresidente e CFO della Juventus

I tanti infortuni stanno mettendo in seria difficoltà Andrea Pirlo, alle prese con una situazione in casa Juventus non delle più rosee. I bianconeri sono reduci dalla cocente sconfitta di Napoli e mercoledì affronteranno il Porto negli ottavi di finale di andata di Champions League. A rischio per la trasferta di Oporto vi sono, al momento, i vari Arthur, Ramsey, Dybala e Cuadrado.

Quattro giocatori piuttosto importanti per il tecnico della Vecchia Signora, che spera di recuperare almeno il suo numero 10, fermo ormai da più di un mese. Per gli altri, si attendono gli esiti degli esami strumentali, ma la situazione è parecchio complicata.

Juventus, Fagioli blindato: respinta ogni offerta
Nicolò Fagioli, centrocampista della Juventus Primavera

Juventus, suggestione Fagioli contro il Crotone: Pirlo ci pensa

Il centrocampo composto da Arthur, McKennie e Bentancur sembra quello che maggiormente si adatta alla Juventus. Tuttavia, i problemi accusati dai primi due starebbero mettendo in seria difficoltà Andrea Pirlo, il quale si trova nelle condizioni di dover schierare, insieme all’uruguayano, il solo Adrien Rabiot. In vista della trasferta di mercoledì, il Maestro spera di poter contare almeno sull’apporto dell’ex Schalke 04, il quale grazie alla sua imprevedibilità potrebbe costituire una spina nel fianco per la difesa dei lusitani. Una volta superato lo scoglio Porto, la Juventus si concentrerà sulla sfida di campionato contro il Crotone, in programma per lunedì sera.

Match che a questo punto della stagione si può definire decisivo, soprattutto poiché si disputa nello stesso turno di Milan-Inter. Alla partita sopracitata non prenderà parte nemmeno Rabiot, squalificato per somma di ammonizioni, facendo sprofondare Pirlo in una situazione di chiara emergenza. Al suo posto, secondo La Gazzetta dello Sport, potrebbe agire il giovane Nicolò Fagioli, classe 2001, che ha già esordito con la maglia della Juventus in occasione del match di Coppa Italia contro la SPAL. Una suggestione che starebbe prendendo corpo in queste ultime ore, tenendo conto della stima del Maestro nei confronti del ragazzo.