in

Juventus, Del Piero: “Ronaldo? Non bastano grandi investimenti per vincere”

Ecco le parole di Del Piero, durante un’intervista in cui ha trattato tanti argomenti, tra cui l’addio di Ronaldo e la sua opinione su Dybala e Allegri

Cristiano Ronaldo, giocatore della Juventus
Cristiano Ronaldo, giocatore della Juventus

La difficile situazione della Juventus

Ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, Del Piero ha espresso la sua opinione sulla situazione della Juventus: “Bisogna evitare che il brutto inizio vada a pesare sulle responsabilità e su chi potrebbe non reggere la pressione della maglia bianconera. A questo proposito saranno fondamentali Allegri e i giocatori più esperti, oltre al fatto che bisognerà non pensare agli scorsi anni e al mercato”.

L’ex attaccante non giudica però in maniera negativa la squadra, anzi: “Certamente l’essersi trovati in questa situazione di classifica influisce in maniera negativa. Chiesa però è sempre quello che è stato decisivo all’Europeo, Dybala due anni fa è stato l’MVP della Juve e così via. La qualità i giocatori la hanno, solo non riescono a rendere”.

L’addio di Ronaldo

Juventus, Del Piero: "Ronaldo? Non bastano grandi investimenti per vincere"
Ronaldo, Manchester United

Queste le parole di Del Piero sulla partenza di Ronaldo nell’ultima sessione di mercato: “CR7 non voleva restare e alla Juve serviva togliersi un ingaggio così elevato. In ogni caso, secondo me, l’attacco bianconero è ottimo e può competere ad alti livelli”.

Sull’esperienza del portoghese a Torino: “Lui è un campione e quindi è stato giusto prenderlo, la squadra intorno, però, non è cresciuta. Evidentemente qualcosa non ha funzionato, perché i risultati in Europa non sono stati all’altezza. Comunque anche il City, ad esempio, non ha ancora vinto la Champions, quindi non sempre bastano importanti investimenti per vincere“.

L’opinione su Allegri e Dybala

Juventus, Del Piero: "Ronaldo? Non bastano grandi investimenti per vincere"
Dybala, Juventus

L’ex bianconero ha parlato anche del tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri: Mi piace, ma penso non possa fare miracoli, anche perché sa bene che il problema della Juve non era solo l’allenatore. Bisogna lavorare molto sia nello spogliatoio, sia in campo”.

Da numero 10 a numero 10, ecco le parole a proposito di Dybala: “Deve solo ritornare ai suoi livelli e non avere la pressione di dover risolvere le partite da solo. Se si libererà la testa, riuscirà a sfruttare al meglio il suo grandissimo potenziale“.

Proprio l’argentino, tra l’altro, ha una trattativa aperta con la Juventus che riguarda il suo rinnovo. Ci sono importanti novità al riguardo e forse la questione potrà finalmente andare in porto a breve >>>CONTINUA A LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *