in

Juventus Women, le parole di Sembrant e Braghini prima del match

La Juventus Women è pronta ad affrontare il Chelsea. Prima della partita, ecco le parole di Braghin e Sembrant

Poco prima di Juventus-Chelsea, partita valida per la seconda giornata dei gironi di UWCL, ai microfoni di DAZN ha parlato la giocatrice Linda Sembrant e poi il responsabile Juventus Women, Stefano Braghin.

Le parole di Sembrant

Juventus Women, Sembrant: "Vogliamo andare avanti in Champions"
Linda Sembrant, difensore della Juventus Women

Mi aspetto una grande serata, una grande partita. Il Chelsea è una grande squadra, è stata finalista lo scorso anno. Stasera ci sono tanti tifosi, li abbiamo aspettati e loro hanno aspettato noi. Sarà davvero una serata speciale per tutte noi. Dobbiamo fare attenzione ad ogni minimo dettaglio perché si vince stando attenti a tutto. Dobbiamo giocare anche il nostro calcio, siamo cresciute nell’ultima settimana. Siamo pronte a fare una bella partita. Abbiamo giocato bene, facendo tre gol. Siamo state determinate, siamo pronte a dare il nostro meglio. Hanno un attacco forte, ma se troviamo spazi possiamo fare male alla loro difesa a tre“.

Le parole di Braghin

Stefano Braghin, Head of Juventus Women

 Sarà davvero un grande evento. 17mila spettatori rapportati al calcio femminile sono davvero un grande numero. Riempire lo Stadium dopo tanto tempo è ancora più emozionante. La società ha fatto un grande lavoro, dandoci una grande opportunità. Queste sono le serate per cui vale la pena fare il nostro lavoro, ce la dobbiamo godere. Come accade spesso, vorrei andare a casa senza rimpianti di non aver dato il meglio. Il risultato sarà la conseguenza di tanti altri fattori, ma se potessimo andare con la serenità di aver dato il massimo sarebbe una vittoria. La squadra sta cambiando pelle, è alla ricerca di un’altra identità. Stiamo continuando ad ottenere comunque grandi risultati, e non è scontato. Stiamo diventando piano piano quello che abbiamo in testa dall’inizio. Il Chelsea è una delle squadre più forti al mondo. Giocare contro chi ha 5 nominate al Pallone d’Oro penso sia un record. L’importante sarà l’inizio gara e non perdere la fiducia: i primi 15/20′ possono indirizzarle verso la difficoltà o verso il coraggio. Dovremo essere brave a sfruttare ogni occasione“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *