in

Juventus History, Carlo Bigatto: il Pirata “dilettante”

Carlo Bigatto, centrocampista della Juventus
Carlo Bigatto, centrocampista della Juventus

Parlare di Juventus History significa abbracciare 123 anni di storia bianconera, dal primo all’ultimo. Vien da sé comprendere come si possa facilmente balzare dal calcio moderno al romanticismo degli anni ottanta, fino a compiere il salto più lontano di tutti, verso gli anni ’20. Tale periodo storico si lega alla Vecchia Signora tramite un nome ed un cognome, quelli di Carlo Bigatto. Il suo profilo è sconosciuto ai più, tanto quanto la sua immagine di Pirata “dilettante” è rimasta iconica, in un calcio d’altri tempi che già andava ben oltre il semplice rettangolo di gioco.

LEGGI ANCHE:  Juventus, Ronaldo fa 34 in Champions League: vicino un nuovo record
LEGGI ANCHE:  Juventus-Ferencváros, Bentancur sotto tono: non è più intoccabile

 

Carlo Bigatto, centrocampista della Juventus
Carlo Bigatto, centrocampista della Juventus (sinistra)

Juventus History, Carlo Bigatto: più vecchio della Signora

Non di rado un uomo innamorato si trova ad essere più vecchio della sua Signora. Carlo Bigatto appartiene a tale categoria, dato che viene alla luce a Balzola (AL) il 29 agosto del 1895. La Juventus, infatti, nasce nel 1897 ed annovera nei suoi primissimi successi proprio il mediano della provincia di Alessandria. Bigatto arriva in bianconero nel 1913 e colorerà la propria carriera soltanto di bianconero. Come anticipato, il calcio non era neanche lontanamente paragonabile a quello di oggi, tanto che il giovane iniziò la propria avventura come attaccante, salvo poi arretrare il proprio raggio d’azione.

Nel bel mezzo del cambiamento, la carriera di Bigatto subisce una parentesi piuttosto importante, visto che deve arruolarsi con la brigata fanteria Pinerolo per combattere la Prima Guerra Mondiale. Tornato in squadra, non si separerà mai più dalla sua Juventus e ne diverrà il calciatore più rappresentativo i quegli anni. Singolare la decisione di scendere in campo con un particolare berretto bianconero, dotato di alette su entrambe le orecchie. Tale copricapo faceva assomigliare Bigatto ad un Pirata, complici i baffi accentuati che mostrava in volto. La carriera del centrocampista si conclude in quel di Torino nel 1931, quando appende gli scarpini al chiodo per iniziare la carriera di allenatore. Sulla panchina della Juventus, vincerà il suo terzo Scudetto – primo da tecnico ed ultimo del celebre Quinquennio d’Oro bianconero. Muore all’età di 47 anni, dopo una lunga malattia, nel 1942.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juventus, gran gol di Gravenberch con l'Ajax: messaggio alla Juve?
Juventus 1923/24
Juventus 1923/24

Juventus History, Carlo Bigatto: “dilettante” per scelta

La curiosità più grande legata a Carlo Bigatto, una delle più singolari all’interno di Juventus History, riguarda lo status che il calciatore mantenne una volta indossata la maglia bianconera. In quegli anni, Bigatto era proprietario di un deposito di legname e la Juventus rappresentava la più grande pubblicità possibile per la propria attività. Ecco perché decise di rimanere libero da vincoli contrattuali, giocando gratis per la Signora e mantenendo lo stato di calciatore “dilettante” per tutta la durata della sua carriera. Ciò gli permetteva di concedersi qualche eccezione anche al di fuori del campo, dove mantenne per tutta la vita il vizio del fumo.

LEGGI ANCHE:  Juventus, Morata e Ronaldo insostituibili: sono i più decisivi d'Europa

Juventus History, Carlo Bigatto: la Partita

L’assenza di immagini di gare e di resoconti dettagliati delle partite dell’epoca non permette di descrivere accuratamente la miglior Partita giocata da Carlo Bigatto. Basti pensare come l’unico gol segnato dal centrocampista risalga al 1913 contro una squadra che non esiste più, il Racing Libertas di Milano. Un’occasione speciale per Bigatto, che siglò la sua prima ed unica rete appena diciottenne, il giorno del proprio esordio con la maglia della Juventus.

Carlo Bigatto, centrocampista della Juventus
Carlo Bigatto, centrocampista della Juventus

Juventus History, Carlo Bigatto: numeri e statistiche

Carlo Bigatto militò nella Juventus dal 1913 al 1931, divenendo uno dei bianconeri più “longevi” della storia, oltre a vincere tre Scudetti. In Nazionale ha disputato cinque partite, non incontrando mai la sconfitta.