in

Juventus, gli svedesi in bianconero: tra presente e passato

Calciomercato Juventus: non solo Kulusevski, nuovi colpi in arrivo?
Dejan Kulusevski, attaccante della Juventus, con la maglia della Nazionale svedese

Malmö-Juve genera ricordi

Domani sera sarà tempo di Champions League, Malmö-Juventus segna il debutto europeo per le due squadre. E, con la trasferta svedese, cogliamo il momento per ripercorrere, in ordine cronologico, le avventure degli svedesi in maglia bianconera.

Magnusson, solo per la Coppa dei Campioni

Juventus, gli svedesi in bianconero: tra presente e passato
Roger Magnusson, ex attaccante Juventus

Roger Magnusson nacque nel marzo del 1945 e arrivò alla Juventus nella stagione 1968-69. In quel periodo era possibile tesserare giocatori stranieri esclusivamente per giocare le competizioni europee, infatti lo svedese giocò soltanto 6 partite di Coppa dei Campioni, segnando anche due reti.

Ibrahimovic, a proposito di Malmö

Juventus, gli svedesi in bianconero: tra presente e passato
Zlatan Ibrahimovic, attaccante Milan

Zlatan Ibrahimovic nasce proprio a Malmö. Lo svedese approda alla Juventus dopo aver giocato diverse stagioni nel Malmö e nell’Ajax. La migliore stagione di Ibra in bianconero, a livello europeo, è sicuramente la seconda: due reti contro il Rapid Vienna e una contro il Bayern Monaco.

Mellberg, dalla Svezia al Bernabeu

Mellberg
Mellberg, Juventus

Olof Mellberg è stato un difensore centrale di grande importanza, specialmente in un periodo in cui la Juve non ambiva a posizioni importantissime. Sicuramente molti ricorderanno la partita al Bernabeu dove la Juventus vinse per 0-2 contro il Real Madrid grazie ad una magnifica doppietta di Alex Del Piero.

Ekdal, poco spazio

Juventus, gli svedesi in bianconero: tra presente e passato
Albin Ekda, centrocampista Sampdoria

Albin Ekdal, attualmente in forza alla Sampdoria, è nato a Stoccolma. Con la maglia bianconera ha collezionato davvero poche presenze, solamente 4, non ha dunque lasciato alcun segno con la Juventus, rivelandosi poi un buon giocatore durante il resto della carriera.

Kulusevski, tanto talento

Juventus, Marcolin: "Fonti vicine a Pirlo mi hanno detto che è fondamentale"
Kulusevski, attaccante della Juventus

E giungiamo dunque al presente. Dejan Kulusevski è stato acquistato dall’Atalanta mentre era in prestito al Parma e, già alla sua prima stagione ha registrato 35 presenze in Serie A e quattro reti, più le sei presenze in Champions League. Dejan ha ancora tanto tempo per incidere ulteriormente con la maglia bianconera e portare qualche trofeo in bacheca.

E, riguardo Malmö-Juve, l’UEFA ha designato l’arbitro >>> CONTINUA A LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *