in

Juventus, mai una Joya: Dybala verso il forfait europeo

Paulo Dybala a rischio Champions, il ginocchio fa ancora male

Paulo Dybala attaccante della Juventus
Paulo Dybala, attaccante della Juventus

I tifosi aspettano il loro campione, così come Andrea Pirlo e i compagni. Il numero 10 argentino è fermo dal 10 gennaio, dalla sfida contro il Sassuolo e da quell’infortunio al collaterale del ginocchio. La Vecchia Signora ha bisogno del suo campione ed è corsa contro il tempo per riaverlo a disposizione in ottica ottavi di ritorno di Champions League contro il Porto. Il tecnico bianconero sta già preparando la sfida di sabato contro la Lazio e potrebbe recuperare Cuadrado e Bonucci per il reparto difensivo, le buone notizie arrivano anche dal J-Medical, dove ha svolto gli esami de Ligt e che non hanno riscontrato lesioni, quindi l’olandese ci sarà contro i biancocelesti.

Meno ottimismo c’è invece sulle condizioni di Dybala, ancora fermo ai box. Il fuoriclasse argentino nelle scorse settimane era volato a Barcellona per un consulto sulle sue condizioni e preparare il programma di recupero e le terapie da svolgere alla Continassa. Ieri è invece volato in Austria dal professor Fink per fare il punto delle terapie che sta seguendo per il recupero completo di quel ginocchio che lo tiene lontano dai campi da gennaio. Il rientro del nazionale albiceleste non sarebbe però così vicino, e il match di ritorno di Champions League è lontano solo pochi giorni, e la sfida contro il Porto a questo punto è a serio rischio per Dybala. Le sensazioni sono comunque buone rispetto ai giorni scorsi, anche se lo staff medico della Juve non vorrebbe accelerarne eccessivamente il recupero per non rischiare ricadute.

Ti potrebbe interessare

Un calvario per il Diez

Dybala vuole esserci, vuole aiutare la squadra a lottare per il campionato e per proseguire in Europa. Difficile che il fantasista possa però rivedere il campo già nella prossima settimana, servirà un recupero completo per tornare sul prato. Più logico ipotizzare un rientro contro il Cagliari il 14 marzo o il 17 marzo contro il Napoli. Paulo intanto continua a lavorare senza sosta, tra piscina, palestra, e i controlli a Innsbruck per far sì che tutto vada per il verso giusto. Vuole voltare pagina Dybala e mettersi alle spalle il calvario che lo costringe a stare fuori da 13 partite consecutive, 54 giorni in cui i bianconeri hanno dovuto fare a meno del fuoriclasse argentino. Un periodo buio e doloroso, con quel fastidio al ginocchio che va e che viene, un giorno sì e un giorno, lasciando tutti nell’incertezza più totale, ecco spiegati i doppi consulti tra Spagna e Austria per scegliere la terapia più efficace. L’obiettivo è voltare pagina e chiudere con questo brutto e lungo stop. Andrea Pirlo lo aspetta, e ora che sta cominciando il periodo più complicato dell’anno Paulo Dybala potrebbe rivelarsi l’arma in più per i bianconeri, per continuare ad inseguire i nerazzurri e per andare lontani in Europa.