in

Juventus-Ferencvaros, Pirlo in conferenza stampa: “Tratto Ronaldo come Frabotta e Portanova”

Juventus, Maifredi non ha dubbi: "Dybala come Baggio. Pirlo non ha ancora.."
Andrea Pirlo, tecnico della Juventus @imagephotoagency

La Juventus si prepara al ritorno in Champions League. La partita contro il Ferencvaros è già fondamentale per il passaggio del girone, i bianconeri hanno bisogno di una vittoria a tutti i costi per poter continuare a lottare per il primo posto conteso con il Barcellona. Alla vigilia della partita si presenta in conferenza stampa Andrea Pirlo. Il neotecnico ha parlato della situazione infortuni in casa della ‘Vecchia Signora’ e ha chiarito alcuni dubbi sulla formazione: “Dietro sono rimasti in quattro e giocheranno loro con Danilo centrale e Alex Sandro terzino. Vedremo il resto, Kulusevski ha giocato tante partite mentre Chiesa non penso sia ancora pronto per il primo minuto. Il tridente pesante in avanti? Ci stiamo pensando dall’inizio però non li abbiamo mai avuti più di tanto tutti a disposizione per vari infortuni. Ora diamo un’ossatura alla squadra e poi vediamo se cambiare qualcosa. Bernardeschi ha fatto una grande partita sia col Cagliari che in Nazionale. Adesso sta bene mentalmente che era la cosa più importante ed è possibile che domani abbia un’altra occasione da titolare”.

Juventus, l'Inter pareggia col Parma e serve l'assist per il sorpasso
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus

Juventus, Pirlo nell’intervista pre Champions League: “Dobbiamo portare a casa i tre punti”

Andrea Pirlo ha proseguito la sua intervista alla vigilia della gara contro il Ferencvaros commentando la gara contro il Cagliari di sabato sera e offrendo uno spunto su Ronaldo: “Dobbiamo dare continuità a prestazioni e risultati, mi darebbe molto fastidio se non ci fosse la stessa intensità che c’è stata col Cagliari. Serve a noi come squadra ma anche per dare continuità al percorso di crescita. Senza la stessa intensità non saremmo la Juventus. Non è scattata una scintilla, i giocatori si conoscono meglio. Serviva del tempo, giornata dopo giornata cerchiamo di migliorarci. Con Ronaldo mi comporto come con gli altri, io sono fatto così. Tratto lui che un campione come tratto Frabotta e Portanova che sono due ragazzi. Questo è stato da sempre il mio modo di fare”.

Il tecnico bianconero ha concluso la sua intervista rivolgendo qualche parola al Ferencvaros: “Loro sono una buona squadra, all’andata ci hanno messo in difficoltà e vengono da un buon periodo. Dovremo fare attenzione e cercare di portare a casa i tre punti per indirizzare la qualificazione. Sarebbe importante perché giocheremmo diversamente le partite successive contro Dinamo Kiev e Barcellona e potremmo focalizzarci maggiormente sul campionato”.