in

Juventus, delusione da Champions: i bianconeri si fermano agli ottavi

Termina per un risultato di 3-2 il match di ritorno degli ottavi di finale di Champions League tra Juventus e Porto, che ha visto entrambe le squadre giocarsela fino a tempi supplementari. Un risultato che non è di certo bastato ai bianconeri, per ribaltare il 2-1 nella gara di andata, e che è costata alla squadra di Pirlo l’eliminazione dalla Champions League. “Dobbiamo mentalizzarci sul campionato” afferma il tecnico bianconero a seguito dell’eliminazione

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus

Finisce così il percorso della Juventus in Champions League, con una sconfitta contro il Porto per un risultato complessivo di 4-4. I bianconeri, in undici contro dieci, per via di un’espulsione di Taremi del Porto al 54esimo minuto, non sono riusciti nell’impresa. Ed è arrivata così dunque l’eliminazione agli ottavi di finale del campionato europeo, a seguito di due match disputati contro il club portoghese che ha visto in entrambe le occasioni la Juventus uscirne sconfitta dal campo. La gara di andata infatti, è terminata per un risultato di 2-1, su gol di Terami e Marega per il Porto, e di Chiesa all’82esimo della ripresa per la Juventus.

Unire le forza dunque era necessario, per riuscire nella partita di ritorno a ribaltare la situazione, per poter passare così il turno. La gara di ieri ha visto le due squadre in campo giocarsela fino ai tempi supplementari, ma il risultato finale non è quello che ci si aspettava. Nonostante la prestazione brillante di Federico Chiesa, autore delle due reti per i  bianconeri, e il gol di Rabiot al 117esimo minuto, il Porto ha saputo rispondere con due reti segnate da Oliveira, il primo su rigore e il secondo al 115esimo minuto dei tempi supplementari. Una deludente eliminazione dunque per il tecnico Andrea Pirlo che, secondo quanto si legge su Sport Mediaset, nel post partita ha affermato: “Da questo momento se ne esce cancellando questa partita”.

Juventus, Pirlo nel post partita: “Dobbiamo mentalizzarci sul campionato”

Juventus, Maifredi non ha dubbi: "Dybala come Baggio. Pirlo non ha ancora.."
Andrea Pirlo, tecnico della Juventus @imagephotoagency

Un’eliminazione che di certo non cancella il lavoro svolto fino ad ora da Andrea Pirlo e dalla sua squadra che adesso può concentrarsi pienamente sul campionato di Serie A, in vista delle prossime partite da disputare. Dobbiamo mentalizzarci sul campionato  – ha affermato il tecnico bianconero – siamo a marzo, ci sono ancora partite e dobbiamo farle al meglio per risalire la classifica”. L’obiettivo dunque è quello di dimenticare la partita contro il Porto, cercando di recuperare la fiducia necessaria per portare avanti al meglio il lavoro in campionato. “Abbiamo giocatori giovani che stanno crescendo partita dopo partita, non è facile giocare queste partite alla Juventus ma i giovani hanno giocato con voglia e abnegazione. A loro non si può dire nulla, hanno dato il massimo” commenta così la prestazione della sua squadra il tecnico bianconero. Ciò nonostante, è emerso il malcontento dei tifosi bianconeri. Di fatti, alcuni sui social mettendo in discussione l’aver affidato la panchina bianconera ad un allenatore alle prime esperienze come Andrea Pirlo, chiamano a gran voce il ritorno di un ex allenatore: Massimiliano Allegri.