Dazn, dietrofront della piattaforma: rimane la doppia utenza