in

Calciomercato Juventus, Zidane non ingrana: valzer di panchine in vista?

Il tecnico ha difficoltà sia in Liga che in Europa: il mancato accesso agli ottavi di Champions potrebbe provocare cambi di panchine inaspettati

Juventus, Amoruso: "Zidane? Un giorno tornerà alla Juve"
Zidane tecnico del Real Madrid

L’avventura di Zidane sulla panchina del Real Madrid potrebbe essere al capolinea. I risultati insoddisfacenti dei blancos, sia in Liga che in Europa – a sette punti di distanza dalla capolista spagnola, la Real Sociedad, e con la qualificazione agli ottavi di Champions fortemente a rischio – non possono che preoccupare Florentino Perez, che nel corso della sola stagione 2019/2020, con il francese alla guida della panchina, ha speso oltre 350 milioni sul mercato – fonte transfermarkt.it. Un eventuale addio anticipato, con il tecnico che anticiperebbe di due anni il termine del suo contratto, potrebbe provocare un imprevedibile valzer delle panchine, che avrebbe effetti diretti anche in Serie A. Anche in casa Juventus.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juventus, sfida al Milan sul mercato: Paratici vola in Francia

Va detto che Zidane, nonostante l’inizio di stagione in negativo, non sembra intenzionato a dare le dimissioni, come rivelato nella conferenza post-partita del match perso contro lo Shakhtar. Salvo ripensamenti, dunque, la sua volontà è quella di continuare nel percorso intrapreso nel marzo 2019, quando il tecnico subentrò all’esonerato Lopetegui. Ma le mosse di Pérez potrebbero sorprendere tutti.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juventus, affare con l'Inter: Paratici pronto a chiudere
Spezia-Juventus, una gioia per Pirlo: Chiellini pronto a tornare in campo
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus

Calciomercato Juventus, le conseguenze di un possibile esonero di Zidane

Se è vero che Zidane non ha alcuna intenzione di lasciare il Real Madrid, è altrettanto vero che il Presidente Pérez potrebbe essere di un avviso. Il cammino in Liga è ancora lungo, ma i blancos non possono permettersi di perdere altri punti per strada. Ancor più cocente potrebbe rivelarsi un’uscita anticipata in Champions League, con la squadra che si troverebbe a competere in Europa League – un trofeo importante, ma dal blasone notevolmente inferiore rispetto alla massima competizione europea. Dunque, cosa accadrebbe in caso di esonero? I nomi accostati al Real, attualmente, sono pochi. Come riportato da calciomercatoweb.it, spicca quello di Max Allegri, fermo dal maggio del 2019. Ma l’addio a Zidane potrebbe avere conseguenze anche tra i bianconeri, specialmente nel caso in cui Pirlo non si dimostri all’altezza del prosieguo della stagione.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juventus, Aouar ha deciso il suo futuro: l'annuncio in diretta

L’andamento di Pirlo, sulla panchina della Juventus da pochi mesi, è altalenante. Gli ottavi di Champions sono stati conquistati, ma potrebbe non bastare: raggiungere la fase finale della competizione non può essere considerato un obiettivo, non tra i bianconeri, che da anni inseguono la coppa dalle grandi orecchie. E perdere altri punti in Serie A non è ammesso. Le prossime settimane saranno senza dubbio decisive, con Zidane che si giocherà l’accesso agli ottavi e Pirlo che dovrà evitare nuovi passi falsi. Ma Allegri, in caso di approdo a Madrid o all’Arsenal, potrebbe portare con sé tre pedine bianconere >>> CONTINUA A LEGGERE