in

Calciomercato Juventus, sfida mercato tra Cherubini e Marotta

La Juventus sfida l’Inter sul mercato. I due club, infatti, sarebbero interessati agli stessi obiettivi. Sono due i terzini interessati a quest’asta

Noussair Mazraoui

Tra una settimana esatta, l’esito di Juventus-Roma ci darà indicazioni più ampie sullo stato della Juventus. Un inizio terribile si è evoluto, nelle ultime due settimane, in una rinascita doverosa ma anche convincente. Intanto la seconda rivoluzione allegriana prende forma anche per quanto riguarda il mercato. Cherubini non è solo impegnato a capire su quale attaccante scommettere ma è alla ricerca anche di un laterale che possa dare fiato a Danilo, Alex Sandro e Cuadrado. Ci sarebbe Luca Pellegrini ma purtroppo l’ex Roma non ha convinto il tecnico toscano.

Cherubini sfida Marotta per Mazraoui

L’obiettivo di mercato in comune tra il direttore sportivo bianconero e Beppe Marotta ha un nome e un cognome ben definiti: Noussair Mazraoui. L’esterno destro classe ’97 si svincolerà a parametro zero dall’Ajax a giugno prossimo. Un’occasione di mercato che la Juventus dati i costi bassi e la giovane età del giocatore vorrebbe cogliere al volo. L’interessamento per L’interesse per il nazionale marocchino conferma il bisogno da parte della Vecchia Signora di cercare un altro esterno difensivo. Fatto nuovamente confermato anche dal secondo nome spuntato in queste ultime ore, che come detto è conteso anche da Marotta.

Un altro nome sulla lista: Timothy Castagne

Per la fascia destra, Cherubini non starebbe pensando solo al giocatore dell’Ajax ma anche a Timothy Castagne. L’indiscrezione arriva dalla testata web belga Le Dernier Heure che parla di un interesse della Juventus per il terzino del Leicester. Il club inglese, davanti ad un’offerta che loro riterranno giusta, potrebbe anche essere disposto a lasciarlo partire già a gennaio. Anche sul belga ci sarebbe l’interesse dell’Inter ma i bianconeri potrebbero partire avvantaggiata sui nerazzurri, viste le difficoltà economiche di questi ultimi. Se l’interesse dovesse essere confermato ecco che la sfida tra i due direttori sportivi si estenderà su più fronti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *